Il patrocinio dello Stato italiano per una corsa a San Rossore

folder_openNews

Come ogni anno la chiusura di stagione ha in programma il Premio Corpo Guardie di Città, società che garantisce anche vari servizi all’ippodromo, al quale è riservata la corsa più importante della giornata.

Questa era la 18^ edizione della corsa e il Corpo Guardie di Città, rappresentato a San Rossore dal suo Amministratore Unico Mariano Bizzarri Ollandini, che ha raccolto i patrocini di Regione Toscana, Comune e Provincia di Pisa e, per la prima volta, anche dal MASAF.
Questo è un evento storico perché è la prima corsa patrocinata dallo Stato nella storia ippica italiana.
Il Corpo Guardie di Città per questo evento organizza un’asta e un torneo di burraco, entrambi con fini rivolti all’aiuto dei più deboli.

Il Corpo Guardie di Città approfitta di questa occasione per raccogliere all’ippodromo di San Rossore un gran numero di ospiti che animano gli eventi benefici i cui ricavati vanno in beneficienza all’Organizzazione Di Volontariato LA CITTA’ DEI BAMBINI di Padre Ernesto Saksida, alla ONLUS G.M.A. (Gruppo Missioni Africa), alla Fondazione Stella Maris e alla Fondazione Ospedale Pediatrico Meyer.

In questo VIDEO la sintesi di questa giornata a San Rossore

keyboard_arrow_up