Corse per i Purosangue Arabo: gli stranieri in arrivo a Pisa

La Tower of Pisa Cup (Listed Race per i 4 anni e oltre – 30.800 € – 1.750 m.) si preannuncia come un confronto internazionale di ottimo livello.
Madame Elisabeth Bernard ha dichiarato partente JARIF (con Marco Monteriso in sella) che corre per la prima volta a San Rossore ma in Italia ha vinto una corsa di Gruppo 3 a Milano nella quale precedette Ayman (partente ancora dubbio a Pisa) e il polacco di proprietà saudita MAYAR AL KHALEDIAH che è stato dichiarato partente con Federico Bossa. Questo viaggerà con la compagna di scuderia AMWAJ AL KHALEDIAH che ben conosciamo in Italia: fu terza nella Tower of Pisa Cup del 2020, ha poi vinto a Roma nelle Jockey Club Stakes dell’autunno 2021 (Gr.3) e aveva tagliato il traguardo per prima anche a Milano, in giugno, nelle UAE President Cup (Gr.2) ma era stata retrocessa al terzo posto, e vittoria andata a tavolino a Jarif.

Dalla Francia arriva anche GHAZI AL ZAMAN che all’inizio della sua carriera era allenato a San Rossore ma poi era stato trasferito oltralpe. Torna a Pisa con in curriculum un terzo posto in Gruppo 3 (2021) e una vittoria in condizionata un mese e mezzo fa.

Resta ancora possibile la partecipazione dell’olandese Akoya che è terminato secondo nella Moutai Cup.

Anche nel premio Shahrazad (condizionata per i 3 anni – 11.000 € – 1.750 m.) ci saranno due cavalli in arrivo dall’estero. Conosciamo già HASHEM (Elisabeth Bernard), vincitore a Pisa in novembre al quale si aggiunge il polacco OCEAN AL MAURY che, imbattuto in due corse in patria, ha affrontato i coetanei in Gruppo 1 a Saint Cloud terminando 8° su 14.

keyboard_arrow_up