Cosa accade prima e dopo le corse

Prima e dopo la corsa

sfondo_peso_ippodromo

Il peso reale (fantino + sella + finimenti) portato in corsa da ogni cavallo è predefinito sulla base delle prestazioni precedenti. L’ispettore al Peso verifica, in sala bilance, che il carico corrisponda a quello previsto. Se occorre, per raggiungerlo, vengono aggiunte al sottosella delle apposite placche di piombo.

sfondo_sella

Dopo l’operazione di verifica del peso, l’allenatore ritira la sella per recarsi alle poste di insellaggio, una specifica area dove viene completata la preparazione del cavallo alla corsa.

sfondo_presentazione

“Cavalli al tondino” è la prima formula del ciclo di ordini ufficiali pronunciate dallo speaker prima di ogni corsa. I cavalli sfilano e il pubblico li può osservare più da vicino
e farsi un’opinione, scegliere i suoi preferiti e valutare su chi a scommettere. All’ordine successivo, “fantini al tondino”, questi si presentano per ricevere le indicazioni dall’allenatore.

La successiva disposizione è “fantini in sella”: l’allenatore dà “gamba” al fantino per aiutarlo a salire a cavallo. Cavallo e fantino continuano a sfilare al tondino fino all’annuncio “cavalli in pista”, quando si avviano alle gabbie di partenza.

sfondo_corsa

Da questo momento rimangono circa 5 minuti per effettuare le scommesse. All’annuncio “cavalli agli ordini dello starter” segue immediatamente il messaggio: “partiti” e automaticamente termina l’accettazione delle scommesse.

sfondo_premiazioni

I cavalli rientrano nel tondino e vengono dissellati. I fantini tornano alla sala bilance per la verifica del peso e solo allora la corsa è considerata conclusa e può essere ufficializzato l’ordine di arrivo. Segue la comunicazione delle quote ufficiali del totalizzatore. Per riscuotere la vincita ogni terminale è abilitato al pagamento. Per le scommesse a quota fissa, invece, occorre rivolgersi all’allibratore dove è avvenuta la scommessa.