News

dall'Ippodromo di San Rossore

Il Premio Pisa in vetrina

In vista del “Marzo, mese dell’ippica pisana”, la società ippica Alfea sensibilizzerà gli esercizi commerciali soprattutto del centro storico perché espongano nelle loro vetrine un’oggettistica legata all’attività dell’ippodromo in vista del 128° premio “Pisa” in programma il 25 marzo sul prato degli Escoli. Lo scorso anno aderirono 17 esercizi di primaria importanza che hanno così valorizzato l’evento sportivo inserendo nelle loro vetrine alcuni oggetti-simbolo dello sport ippico: una coppa d’argento, una giubba, un frustino, una sella, un libro, un quadro, una foto.

E’ dal 1854 che l’ippodromo ha legato la sua attività alla vita stessa della città ed è dal 1885 che il premio “Pisa” è la corsa di maggior prestigio della stagione ippica, una corsa che, nella prima edizione, vide il suo montepremi formarsi grazie al contributo dei commercianti pisani che vedevano in questo sport anche un veicolo di promozione per la vita economica della città. Quella di esporre nelle vetrine oggetti legati a un grande evento dell’ippica è una tradizione mutuata da altri Paesi europei di grande tradizione mentre in Italia l’iniziativa è da molti anni in uso a Merano dove, in occasione del Gran Premio ostacolistico, molti negozi espongono selle, giubbe, stivali, finimenti che ricordano al pubblico quanto avverrà l’ultima domenica di settembre nell’ippodromo di Maia. Gli esercizi commerciali, che verranno contattati nei prossimi giorni e che aderiranno all’iniziativa, avranno un’adeguata visibilità su tutti i canali che Alfea utilizzerà per i suoi messaggi promozionali. Il titolare del negozio che allestirà la vetrina “ippica” che sarà giudicata come la più bella verrà premiato all’ippodromo nel corso di una giornata di corse.

Leave a Reply